Dopo la condanna per atti sessuali con una minorenne, il prete torna a celebrare la messa

Don Luciano Massaferro, sacerdote di Alassio, ha scontato 7 anni e 8 mesi di carcere

E’ ritornato a dire messa don Luciano Massaferro, il sacerdote di Alassio (Savona) condannato in via definitiva a 7 anni e 8 mesi di carcere per atti sessuali con una minorenne. A renderlo noto è stata Rete L’Abuso, associazione attiva nel contrasto alla pedofilia nella Chiesa.
“Don Lu”, dopo aver scontato la condanna, è tornato ad Albenga e ora lavora nell’ufficio beni culturali della diocesi. Da qualche mese, però, è tornato a dire messa in una parrocchia della vicina Borghetto Santo Spirito, dopo che il parroco locale ha chiesto al vescovo un aiuto per le funzioni religiose. Pur non essendo parroco e non facendo attività a contatto con i minori, Massaferro è regolarmente a Borghetto per celebrare, alternandosi al parroco. Una scelta contro cui si schiera Rete L’Abuso: “siamo preparando una istanza alla Procura di Savona – spiega il presidente Francesco Zanardi – per chiedere che venga verificato il rispetto della normativa preventiva a tutela dei minori.
Vogliamo sapere se è controllato nelle sue attività e da chi, perchè non può tornare a contatto con i minori”.
https://genova.repubblica.it/cronaca/2020/03/05/news/dopo_la_condanna_per_atti_sessuali_con_una_minorenne_il_prete_torna_a_celebrare_la_messa-250372603/?refresh_ce
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: