Genova: presunti abusi in parrocchia, indagine procura dopo esposto rete L’Abuso

“Abbiamo fatto un esposto nato da una segnalazione anonima, abbiamo espletato un’indagine che riguardava il quartiere di Genova Albaro, abbiamo scoperto che il sacerdote era stato anche a Sori e abbiamo trovato testimonianze di presunte vittime. Abbiamo mandato tutto in procura chiedendo alla magistratura a titolo preventivo di fare una verifica”.

Lo spiega all’Adnkronos il presidente della rete L’Abuso Francesco Zanardi parlando dell’esposto dal quale è nata un’indagine della procura di Genova con l’ipotesi di violenza sessuale per alcuni presunti casi di abuso compiuti da un sacerdote ex parroco di una chiesa del quartiere genovese di Albaro.
Testimonianze riporterebbero di alcune presunte vittime di molestia a Sori, dove si trovava in precedenza il parroco sul finire degli anni ’90.

“Se c’è stata un’indagine nel ’98 da parte della Chiesa, l’acquisizione quel fascicolo – sottolinea Zanardi -potrebbe essere di importanza notevole.

Avevamo già chiesto il fascicolo, non c’era ancora la legge uscita ieri con il nuovo decreto di Papa Francesco che fornisce accesso alla documentazione delle Diocesi. Nella denuncia c’era già espressamente la volontà acquisire il fascicolo”.
(Vca).

Annunci