Ricercato per pedofilia in Argentina, sacerdote trovato a spasso per Verona

Don Eliseo Pirmati ripreso da L’Espresso a Verona. In Argentina lo vogliono arrestare perché ritenuto coinvolto nello scandalo pedofilia del Provolo
„Il religioso 83enne Eliseo Pirmati è stato filmato dal giornalista de L’Espresso Andrea Tornago, il quale gli ha rivolto diverse domande, a cui però il sacerdote non ha dato risposte convincenti“

Non so niente, non c’entro niente. Sono un uomo qualunque della strada». Il sacerdote di 83 anni Eliseo Pirmati ha risposto con queste parole e ha cercado di oscurare con la mano la telecamera Andrea Tornago. Il giornalista de L’Espresso ha intercettato il religioso e lo ha inseguito per le strade di Verona, rivolgendogli domande sul suo coinvolgimento nello scandalo pedofilia scoppiato nelle sedi argentine dell’istituto veronese Provolo.

Pirmati è stato ripreso da Tornago da quando il sacerdote è uscito dalla chiesa di Santa Teresa degli Scalzi, dove aveva celebrato messa, fino alla struttura centrale del Provolo di Verona, dove il religioso si sarebbe stabilito dal 2017 dopo aver passato più di quarant’anni in Argentina. Il video è stato pubblicato in esclusiva sul sito de L’Espresso e mostra soprattutto il silenzio di Eliseo Pirmati di fronte alle domande del giornalista, il quale lo ha incalzato soprattutto sull’ordine di arresto che lo riguarda. La Procura di La Plata, in Argentina, ha infatti emesso un ordine di carcerazione internazionale per don Eliseo Pirmati, ritenuto responsabile di abusi sessuali e di corruzione di minori ai danni degli alunni sordomuti che venivano affidati all’istituto Provolo di Lujan de Cuyo.

«Don Eliseo Pirmati se ne gira tranquillo tranquillo per Verona, protetto sotto l’ala di mamma chiesa», lamenta Rete L’Abuso, associazione di supporto alle vittime di abusi sessuali del clero. «Pare anche che il Vaticano sia inadempiente – prosegue Rete L’Abuso – Né Papa Bergoglio, né il presidente della Cei, né altri, starebbero prendendo provvedimenti. In questo caso l’azione sarebbe sia contro l’omertoso vescovo Giuseppe Zenti, sia verso il prete, per il quale ci si aspettava che venisse almeno sottoposto ad un rito canonico».

http://www.veronasera.it/cronaca/video-espresso-pedofilia-provolo-pirmati-13-giugno-2019.html

Advertisements