Casapesenna – Don Michele Barone, la 14enne di Maddaloni racconta ai giudici le violenze che ha subito

Casapesenna – Questa mattina la 14enne di Maddaloni, vittima di violenze da parte di Don Michele Barone, è stata ascoltata in tribunale. La ragazzina, assistita da una psicologa, ha dichiarato davanti ai giudici che i suoi genitori si fidavano ciecamente del Parroco e che credevano a tutto ciò che lui diceva, compreso il fatto che fosse indemoniata. “Dicevano che ero impossessata” ha dichiarato la ragazzina e proprio per questo motivo, i genitori l’hanno affidata alle cure dell’ex sacerdote del tempio di Casapesenna. La 14enne ha raccontato tutti gli abusi e le violenze che è stata costretta a subire e ha dichiarato: “Non volevo andarci, mi costringevano. Avevo i capelli ricci e rossi, erano belli.” (prima che Don Michele decise di tagliarglieli). Ha in seguito, raccontato di essere stata costretta a bere “acqua schifosa” in cui il prete sputava la sua “saliva benedetta”. Don Michele inoltre, decideva anche cosa e quanto la piccola dovesse mangiare: era l’Arcangelo Michele che gli suggeriva la dieta. Un atro dettaglio della vicenda, raccontato già altre volte dalla 14enne è il fatto che spesso dormiva con il prete e che lei si svegliava con le parti intime gonfie. Infine ha dichiarato di aver visto il sevizio del programma “Le Iene” in cui Don Michele veniva accusato e, che lo stesso Don Michele, le aveva chiesto aiuto per smentire quelle accuse.

Casapesenna – Don Michele Barone, la 14enne di Maddaloni racconta ai giudici le violenze che ha subito

Advertisements