Preti pedofili, la pandemia italiana che Governo e stampa tacciono

Grazie soprattutto alla censura giornalistica, che scrive poco e che da decenni non approfondisce più con inchieste, negando così la consapevolezza ai cittadini a discapito di migliaia di bambini vittime, in Italia, a differenza degli altri paesi dove grazie alla consapevolezza, la popolazione ha preteso una presa di posizione dei Governi, abbiamo pensato di portare all’attenzione, Regione per Regione, il DISASTRO italiano.

Di seguito i link alle raccolte regionali che il sito della Rete L’ABUSO documenta da soli 10 anni. Un archivio storico di 7.166 documenti che di fronte all’indagine del Boston Globe, la fanno apparire una goccia nel mare. Il film scandalo documentava un centinaio di casi, noi, ignorando il sommerso, ne documentiamo solo in Italia, più di 300 che trovate in questa mappa. Diocesi non sicure

Qui i vari articoli e comunicati stampa ignorati dai media, che già da soli descrivono una paurosa realtà. Il punto della Rete L’ABUSO

Di seguito tutto il documentale regione per regione. Buona lettura, se così si può dire.

Abruzzo – Molise


Basilicata


Calabria


Campania


Emilia Romagna


Lazio


Liguria


Lombardia


Marche


Piemonte – Valle D’Aosta


Puglia


Sardegna


Sicilia


Toscana


Triveneto


Umbria


Quanti sono i preti pedofili in Italia? Dalle proiezioni l’Italia ha il potenziale più alto di qualsiasi paese.