Accusato di molestie, sacerdote allontanato

Era stato accusato dal prete attivo a Peseux. Ma è emersa anche una vicenda simile risalente a 20 anni fa

FRIBURGO – Il sacerdote friburghese accusato di molestie sessuali nei confronti di un altro prete attivo nella Svizzera romanda è stato temporaneamente allontanato dal suo ministero. Dall’inchiesta canonica preliminare emerge un’altra accusa simile, che risale a circa 20 anni fa.

A fine dicembre il vescovo della Diocesi di Losanna, Ginevra e Friburgo, Charles Morerod, aveva ordinato l’avvio di un’inchiesta ecclesiastica preliminare nei confronti del sacerdote friburghese. L’aveva affidata a un avvocato ginevrino, non cattolico, affinché fosse più libero nello svolgere il suo lavoro.

A margine delle indagini, la diocesi è venuta a conoscenza di una nuova accusa dello stesso tipo, risalente a 20 anni or sono e che occorre chiarire, si legge in una nota odierna. Per questo motivo il mandato dell’inchiesta è stato ampliato affinché contempli i nuovi addebiti.

Stabilire i fatti – Allo stato attuale delle indagini e fino al chiarimento dei fatti, Monsignor Morerod ha deciso di sospendere dal suo ministero il sacerdote oggetto delle accuse. La vicenda era stata rivelata dal Tages-Anzeiger. A fine dicembre, il prete attivo a Peseux (NE) aveva accusato l’omologo friburghese di averlo molestato sessualmente tra il 2008 e il 2011, a Vevey (VD). Il vescovo aveva allora chiesto al sacerdote molestato di rivolgersi alla polizia, ma quest’ultimo non aveva però dato seguito alla richiesta. Per questo Monsignor Morerod aveva contatto personalmente l’avvocato ginevrino, affinché procedesse all’inchiesta. Dal canto suo il prete, ora sospeso, ha respinto le accuse.

Fonte ats
https://www.tio.ch/svizzera/cronaca/1417539/accusato-di-molestie-sacerdote-allontanato