Il Papa approva come vice Decano l’argentino Sandri che tacque sui crimini di padre Maciel, violentatore di 60 bambini

di Franca Giansoldati

Il diavolo fa le pentole ma non i coperchi. Per coincidenza e tanta ironia del destino le nuove nomine ai vertici del Collegio Cardinalizio – il decano e il vice decano – nelle persone dei cardinali Giovanni Battista Re e Leonardo Sandri, sono state annunciate mentre è in corso la radicale revisione dei Legionari di Cristo, la cui storia ha appena portato alla luce l’orrendo bilancio criminale compiuto da padre Maciel Marcial Degollado, il fondatore dell’ordine che ha abusato di una sessantina di minori, compreso i suoi due figli naturali, avuti da una donna messicana alla quale è stato legato per decenni. Si può considerare il più grande scandalo di pedofilia, corruzione e delitti della Chiesa del XX secolo. Uno scandalo esploso alla fine degli anni Novanta ma occultato sistematicamente nell’ultima parte del pontificato di Giovanni Paolo II.

Annunci