Appello al Governo Conte dall’associazione vittime abusi: serve una commissione di inchiesta

Città del Vaticano  –  «E’ un passo importante, concreto. L’abolizione del segreto pontificio sui processi canonici permette ai magistrati di ottenere i dossier in possesso della Chiesa, cosa che prima spesso malgrado le rogatorie non era concessa» commenta Francesco Zanardi, vittima di un prete quando era adolescente e ora motore di una associazione italiana di vittime. Zanardi invita l’Italia e il governo ad affrontare un tema finora ignorato aprendo una commissione di inchiesta.

«In Italia non ci sono statistiche, nemmeno la Cei le ha mai diffuse. Negli altri stati variano dal 5 al 7% del clero. Le proiezioni fatte dalla Rete l’Abuso parlano di circa 4mila preti abusatori e di un milione di vittime. Se il governo scegliesse di fare una commissione d’inchiesta usufruendo della decisione del Papa avremmo molto rapidamente una stima. E’ impossibile che la Chiesa non abbia un conto delle denunce fatte» ha affermato.

https://www.ilmessaggero.it/vaticano/vaticano_cei_pedofilia_abusi_papa_francesco_zanardi_governo_italia_commissione-4934681.html