legge su protezione dei minori in Vaticano, “multa per chi non denuncia”, prescrizione del reato è di vent’anni

Una multa, da mille a cinquemila euro: è la sanzione per chi non denuncia reati su minori o persone vulnerabili. “Se il fatto è commesso da un agente ufficiale di polizia giudiziaria, la pena è la reclusione fino a sei mesi”, si legge nella legge N. CCXCVII sulla protezione dei minori e delle persone vulnerabili dello Stato della Città del Vaticano, in vigore per volontà di Papa Francesco dal 1° giugno 2019: “Qualora il procedimento sia a carico di un chierico o di un membro di un Istituto di vita consacrata o di una Società di vita apostolica, il promotore di giustizia, ricevuta la denuncia, ne informa tempestivamente l’Ordinario o il Superiore Maggiore competente per l’adozione delle misure previste dal diritto canonico”. I reati penali sono perseguibili d’ufficio, dispone la legge: il termine di prescrizione è di vent’anni “e decorre, in caso di offesa ad un minore, al compimento del suo diciottesimo anno di età”.

Papa Francesco: legge su protezione dei minori in Vaticano, “multa per chi non denuncia”, prescrizione del reato è di vent’anni

Advertisements