Pedofilia, condannato in Australia il cardinale Pell: rischia 50 anni di carcere

Melbourne – Il cardinale George Pell, principale consigliere finanziario di papa Francesco e ministro dell’Economia vaticano, è stato giudicato colpevole da un tribunale in Australia di abusi sessuali su due ragazzini di 13 anni e rischia fino a 50 anni di carcere.

Il prelato, di 77 anni, era accusato di aver abusato di due ragazzini di 13 anni quando era arcivescovo a Malbourne negli anni Novanta. I fatti erano accaduti nella sacrestia della cattedrale di Saint Patrick dove erano in corso le prove del coro.

Pelle era stato giudicato colpevole lo scorso dicembre, ma la sentenza è stata ufficializzata solo oggi.

Advertisements