CERO TOLERANCIA – Argentina 2019

Un’esperienza straordinaria a Buenos Aires, in Argentina oggi. Ending Clergy Abuse (ECA), una rete globale di sopravvissuti, attivisti e organizzazioni provenienti da 29 paesi si uniscono a sopravvissuti e attivisti in Argentina per azioni e proteste che chiedono al papa di tornare in Argentina e mettere in atto la tolleranza zero in quel paese.

La fantastica Anne Doyle è con noi anche da BishopAccountability.org. Se Francesco metterà in atto la tolleranza zero nel suo paese d’origine, l’Argentina, lo farà accadere in qualsiasi altro paese al mondo. (Ho pubblicato i link ad alcune storie qui sotto, in inglese e spagnolo dell’enorme copertura della stampa di oggi).

Lunedì i rappresentanti di ECA a Roma si sono incontrati con l’ambasciatore argentino presso la Santa Sede per chiedere la fine dell’uso del Concordato pontificio, un trattato tra l’Argentina e la Santa Sede, che viene utilizzato dai vescovi argentini e dal Vaticano per negare le prove criminali ai pubblici ministeri e i documenti delle vittime nelle cause civili.

Nella foto sotto è Julieta Anazco il leader dei sopravvissuti dell’Argentina. Non posso dire abbastanza su di lei e sui sopravvissuti che ci hanno aperto i loro cuori e le loro case. I sopravvissuti e gli attivisti in Argentina stanno affrontando enormi ostacoli, ma stanno facendo passi da gigante. Sono tra i sopravvissuti più coraggiosi nella nostra lotta. Francesco è ora direttamente collegato ai casi di abuso in Argentina quando era arcivescovo di Buenos Aires. L’importanza dell’Argentina nella nostra lotta globale è impossibile da sottovalutare. Al summit papale di febbraio Francesco ha dichiarato drammaticamente una “guerra globale contro gli abusi e gli insabbiamenti” nella chiesa. Forse la battaglia principale in quella guerra è l’Argentina, perché Francesco è il più responsabile per questo paese e ha completamente fallito.

I sopravvissuti che sono i suoi concittadini dell’Argentina: “non esiste tolleranza zero in Argentina, i sacerdoti vengono apertamente lasciati nel ministero o restituiti al ministero con storie conosciute di stupro e aggressione ai bambini. I vescovi coprono impunemente i crimini sessuali”.

Abbiamo un programma di proteste davanti alla Cattedrale di Buenos Aires domenica, insieme a una conferenza di sopravvissuti e attivisti che condivideranno le loro storie da tutto il paese e le strategie e organizzeranno il futuro.

Lunedì, ci incontreremo e una conferenza stampa con sopravvissuti e avvocati dei sordi a Mendoza. I sopravvissuti sordi di Mendoza hanno sofferto enormemente; alcuni dei casi peggiori di stupro, assalto e copertura nel mondo che abbia mai visto.

https://www.nytimes.com/aponline/2019/05/02/world/americas/ap-lt-argentina-clergy-abuse.html

https://www.swissinfo.ch/eng/reuters/pope

https://www.citynews1130.com/2019/05/02/activists-demand-pope-ensure-zero-tolerance-in-argentina/amp/

https://www.houstonchronicle.com/news/crime/article/Activists-demand-pope-ensure-zero-tolerance-in-13815223.php

http://www.chicagotribune.com/sns-bc-ams-gen-argentina-iglesia-abusos-20190502-story.html

https://www.grupolaprovincia.com//sociedad/organizaciones-globales-denuncian-que-en-argentina-no-hay-tolerancia-cero-para-curas-abusadores-275876

https://www.jb.com.br/internacional/2019/05/997903-papa-francisco-deveria-visitar-a-argentina-para-se-encontrar-com-vitimas-de-abuso–dizem-grupos-de-defesa.html

https://www.eleconomistaamerica.com.ar/sociedad-eAm-argentina/noticias/9855646/05/19/Denuncian-a-obispos-argentinos-por-encubrir-abusos-en-la-Iglesia.html

https://abcnews.go.com/International/wireStory/activists-demand-pope-ensure-tolerance-argentina-62792215

Peter Isely, 2 maggio 2019

Advertisements