New Jersey, la lista di duecento sacerdoti accusati di abusi sessuali

I vescovi del New Jersey si sono riuniti questo mercoledì e hanno nominato duecento preti accusati credibilmente di aver abusato sessualmente dei bambini

I vescovi cattolici del New Jersey hanno divulgato i nomi di duecento preti accusati credibilmente di aver abusato sessualmente di alcuni bambini mentre ricoprivano cariche sul territorio americano tutti contenuti in una lista

Una lista di duecento nomi divulgata dai vescovi cattolici del New Jersey che contiene i dati di chi ha abusato sessualmente dei bambini sul territorio, è soltanto l’ultima delle divulgazioni che la Chiesa cattolica sta attuando in questo periodo per riuscire a contrastare il fenomeno dell’abuso sessuale sui minori. Le diocesi e congregazioni di tutto il paese stanno infatti agendo, riferisce il New York Times, affinché quest’emorragia di abusi possa essere bloccata. Purtroppo però i nomi contenuti all’interno di questo documento appartengono a sacerdoti oramai deceduti, oppure le accuse sono di decenni fa e ad oggi spesso queste figure sono state già isolate dalla Chiesa stessa.

Tra i nomi compare quello di Theodore McCarrick, uno dei primi cardinali ad essere stato scoperto e accusato di abusi sessuali dal Procuratore Generale del New Jersey. Fu la stessa testata del New York Times a far partire le indagini sul cardinale, che aveva avuto una florida carriera all’interno della Chiesa essendo stato ordinato vescovo nel 1977 e successivamente cardinale dopo appena un anno nel 1978. Le accuse qualche anno fa furono terribili, avrebbe attuato pratiche omosessuali con adulti e su minori in particolare tra gli anni 1994 e 2008. I vescovi non avevano agito, nonostante i numerosi rapporti che avevano ricevuto su presunte pratiche sessuali con i giovani del seminario. Il 27 luglio è stato disposta la sospensione da qualsiasi esercizio di pubblico servizio direttamente da Papa Francesco, dopo che McCarrick ha rassegnato le sue dimissioni dal Collegio Cardinalizio.

La mossa dei vescovi del New Jersey è stata seguire i loro “colleghi”, che in questo periodo stanno iniziando a tirare fuori i nomi di tutti i sacerdoti, o comunque gli appartenenti alla Chiesa, accusati di aver abusato sessualmente di minori.

La lista è stata pubblicata questo mercoledì ed è vista come un fallimento da parte del cardinale del Newark Joseph W. Tobin che ha gridato al “Tradimento” nei confronti delle vittime e delle loro famiglie. I nomi abbracciano tutte e cinque le diocesi del New Jersey.

Chiedo scusa“, si apre così la lettera del cardinale di Newark che accompagna i nomi dei 63 preti accusati di abusi all’interno della sua arcidiocesi. In molti però non hanno risposto positivamente a queste liste che si vanno pubblicando in tutti gli Stati Uniti. Infatti, secondo alcuni non ha senso riportare i nomi dei sacerdoti dopo anni e anni che sono avvenuti i fatti. È come riportare qualcosa senza darne effettivamente risposta. Quindi altri duecento nomi si vanno ad aggiungere ai 3.600 che custodisce lo studio legale che si sta occupando dei casi di abuso nel New Jersey, Jeff Anderson and Associates.

Purtroppo c’è ancora moltissimo lavoro da fare, soprattutto perché spesso non sono stati riportate le tipologie di abusi oppure la storia lavorativa di ogni singolo sacerdote. Questo non soddisfa l’opinione pubblica che si dimostra sempre più sconcertata, ogni giorno vengono aggiunti nomi che arrivano da tutti gli stati Usa e che vanno a sommarsi nel mare dei nominativi di sacerdoti che hanno compiuto abusi sessuali sui minori.

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/new-jersey-lista-duecento-sacerdoti-accusati-abusi-sessuali-1645251.html

Annunci