0
VIEWS
ADVERTISEMENT

Una lettera raccomandata al Papa è partita oggi da Lione per Roma. A scriverla è l’associazione “La Parole libérée” che riunisce le vittime di un sacerdote pedofilo, padre Bernard Preynet, della diocesi francese. I firmatari della missiva – che è stata pubblicata oggi anche dal giornale Le Parisien – chiedono a Francesco di concedere loro un’udienza privata in Vaticano. “Noi auspichiamo, Padre Santo, che possiate essere un faro nella nostra notte e che possiate ritagliarvi del tempo per conoscerci, accettando di riceverci in udienza privata”, si legge nella lettera firmata da tre membri dell’associazione, François Devaux, Bertrand Virieux e Alexandre Hezez.

Nella lettera, l’associazione assicura il Papa di non “essere spinti da alcuno spirito di vendetta”: “Vogliamo capire”. Quattro sono le richieste che le vittime del sacerdote rivolgono ora a Papa Francesco: “Permettere alle vittime di parlare, di uscire dal loro isolamento e trovare conforto e aiuto”; “comprendere come è possibile che un uomo ha potuto perpetrare atti abominevoli su dei bambini senza che la gerarchia non abbia ritenuto necessario impedirgli di nuocere, rivolgendosi alla giustizia”; stabilire la responsabilità di ciascuno davanti alla “giustizia del nostro Paese” e davanti all’autorità del Papa; infine, che “la Chiesa di Francia sia all’altezza dell’immagine che voi avete incoraggiato con Sua Santità Benedetto XVI”.

“Se noi facciamo appello a Voi, Santo Padre, è perché avete dimostrato di avere un attaccamento indefettibile alla verità e alla protezione dei bambini”. I membri dell’associazione aggiungono: “Abbiamo l’impressione che la nostra richiesta di verità dia fastidio e che la parola non è benvenuta”. Raggiunto telefonicamente dal Sir, François Devaux racconta di “essere rimasti molto delusi” dall’atteggiamento della Chiesa cattolica di Francia, e di chiedere “maggiore coerenza” tra “ciò che si dice di fare e ciò che si fa realmente”. “Siamo di fronte a fatti di una estrema gravità. Siamo di fronte a bambini violati”. “La verità la chiediamo in quanto cittadini – aggiunge – e per essere sicuri che la Chiesa sia in futuro quel luogo sicuro per i nostri bambini”.

ADVERTISEMENT

Francia: vittime pedofilia di Lione scrivono una lettera al Papa e chiedono udienza privata

Redazione Web

Redazione Web

Associazione sopravvissuti agli abusi sessuali del clero - Osservatorio permanente sui crimini sessuali commessi dalle confessioni religiose in Italia.

Next Post

Discussion about this post

Traduci

Accesso rapido a tutti i contenuti

ADVERTISEMENT

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 23.497 altri iscritti

Highlights

Articoli recenti

Welcome Back!

Login to your account below

Create New Account!

Fill the forms below to register

Retrieve your password

Please enter your username or email address to reset your password.

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: