“Molestato quando ero in comunità da Don Lucio e un altro ragazzo”, il pm chiede l’archiviazione „

Il fascicolo d’indagine era stato aperto a seguito di una denuncia querela presentata nell’ottobre del 2017 da un ex ospite della comunità di san Fatucchio

Valentina Scarponi

La procura di Perugia ha chiesto l’archiviazione per Lucio Gatti, ex parroco che ha deciso di tornare alla vita laica, e un 37enne ex ospite della comunità di san Fatucchio all’epoca gestita dall’ex numero della Caritas perugina.  Il fascicolo d’indagine era stato aperto a seguito di una denuncia querela presentata nell’ottobre del 2017 da un altro ospite della comunità, all’epoca dei fatti da lui denunciati minorenne, raccontando non solo di aver ricevuto attenzioni particolari dal parroco, ma di essere anche stato abusato dal ragazzo più grande.

Il giovane era stato collocato nella struttura di San Fatucchio nel 2004 gestita da Don Lucio, su richiesta dei Servizi Sociali prima, e su provvedimento del Tribunale per i Minorenni, nel 2006. Secondo la denuncia che aveva presentato per tramite del suo legale, l’avvocato Cristiano Baroni,  sarebbe stato invitato dal sacerdote nella parrocchia di Cenerente per eseguire alcuni lavori di pulizia per poi ricevere un invito a fermarsi a dormire da lui. Siamo nel gennaio del 2008. Qui, secondo quanto esposto in denuncia, il giovane sarebbe stato vittima delle attenzioni di Don Lucio. Nella stessa denuncia poi, ci sarebbe stato un altro agghiacciante episodio subìto pochi mesi dopo; un abuso da parte di un ragazzo più grande ospite della stessa comunità.

Nel dicembre del 2017 Don Lucio, interrogato in procura, aveva negato con forza ogni accusa oggetto di denuncia; né di aver mai chiesto al ragazzo di dormire con lui.

“Nei fatti complessivamente riferiti non sono emersi elementi confermativi a supporto della tesi accusatoria. Infatti, per un verso, il lungo periodo intercorso dal momento in cui i fatti sono stati collocati dal denunciante, circa dieci anni fa, non ha permesso di trovare riscontri nel ricordo delle persone individuate come potenzialmente informate sui fatti” (…) – è scritto in uno dei passaggi della richiesta di archiviazione della procura.  Intanto la difesa del giovane, l’avvocato Baroni, ha presentato opposizione alla richiesta di archiviazione e la prima udienza davanti al giudice è stata fissata al prossimo 29 marzo.

http://www.perugiatoday.it/cronaca/presunti-abusi-don-lucio-richiesta-archiviazione-udienza-29-marzo.html

Advertisements