Bufera sui Saints: avrebbero coperto gli abusi di alcuni preti di New Orleans

Almeno 20 persone hanno denunciato la diocesi: gli avvocati delle presunte vittime parlano di email che proverebbero il coinvolgimento della franchigia per cercare di insabbiare lo scandalo

Bufera sul proprietario dei New Orleans Saints, franchigia che fa parte della Nfl e che quest’anno è stata eliminata ai playoff dai Minnesota Vikings. Ma le questioni di campo non c’entrano nulla: si tratta di una delicata vicenda di abusi sessuali che avrebbero coinvolto alcuni esponenti della chiesa cattolica di New Orleans nei confronti di minori.

LA VICENDA

“Almeno due dozzine di persone”, secondo quanto riferisce l’agenzia Ap, avrebbero fatto causa alla chiesa di New Orleans. Secondo gli avvocati che rappresentano chi ha denunciato esisterebbero delle email relative al 2018 e al 2019 che provano che i proprietari della franchigia, Tom (deceduto nel 2018) e Gayle Benson, avrebbero aiutato la chiesa a coprire questi scandali. I Benson sono ferventi cattolici e in passato hanno sostenuto la diocesi con cospicue donazioni. Gli avvocati dei Saints sono al lavoro per evitare che il contenuto di queste email diventi di dominio pubblico. Della vicenda è stata ovviamente informata la Nfl, mentre per ora nessun commento ufficiale è arrivato dai Saints. Sarebbero stati gli uomini comunicazione dei Saints a dare una mano a quelli della diocesi su come gestire e togliere dall’impaccio l’ufficio dell’arcivescovo una volta resa pubblica una lista di membri del clero locale “credibilmente accusati” di abusi sessuali. Nelle prossime settimane sono attesi ulteriori sviluppi.

https://www.gazzetta.it/Sport-Usa/24-01-2020/bufera-saints-avrebbero-coperto-abusi-alcuni-preti-new-orleans-360368571288.shtml