Dopo la denuncia al sacerdote Raúl Sidders per abusi sessuali, la conferma ci siano altre vittime nella stessa scuola a La Plata

Dalla denuncia penale per abuso sessuale aggravato che il sacerdote, Raúl Anatolly Sidders , ha ricevuto da un ex studente della scuola San Vicente de Paul de La Plata – quando il sacerdote era il rettore dell’istituto – ha nuovamente scosso un nuovo scandalo la Chiesa cattolica argentina.

Dalla Fondazione ” Chiese senza abusi ” accompagnano la giovane vittima e assicurano che ” ci sono molti altri casi che coinvolgono il sacerdote “.

Nonostante i fatti siano avvenuti nel primo decennio del 2000 a La Plata , la denuncia è stata presentata ieri e diventa rilevante a Misiones, dal momento che il sacerdote Sidders è stato trasferito tre mesi fa alla diocesi di Iguazú, senza funzioni specifiche al momento. anche se attende un’eventuale nomina a Cappellano della Squadra 13 della Gendarmeria Nazionale di Puerto Iguazú.

Il sacerdote è stato denunciato per abuso sessuale aggravato davanti alla Corte delle Garanzie 2 di La Plata da una giovane donna che ora ha 27 anni e che presumibilmente aveva subito le molestie nella sua infanzia quando il sacerdote era la guida spirituale nel collegio che studiava .

La denuncia si riferisce agli abusi e alle molestie sessuali che il minore avrebbe subito quando il sacerdote prestava servizio presso la scuola San Vicente de Paul de La Plata.

Non escludono più casi

Dalla Fundación ” Iglesias Sin Abusos ” de la Plata, accompagnano il denunciante e affermano che ” ci sono molti più casi di ragazzi e ragazze che hanno subito abusi da parte del sacerdote” .

Julieta (44 anni) è la madre di un ex studente del Colegio San Vicente de Paul nella ” città delle diagonali ” ed è un membro di questa Fondazione che si dedica a fornire sostegno e accompagnamento alle vittime di abusi sessuali.

“Ci sono diversi ragazzi (donne e uomini), che oggi sono maggiorenni, che hanno subito abusi e sono disposti a dire la loro verità”.


Iglesia sin Abusos

” Avevano bisogno di tempo per raccontare le atrocità che stava compiendo questo prete “, ha detto Julieta in relazione al tempo intercorso tra gli abusi avvenuti e il presente.

In una comunicazione con Misiones Online, Julieta ha assicurato che sia la sua Fondazione che il denunciante che si fa chiamare Rocío, ” siamo disposti ad andare fino alla fine delle conseguenze in modo che il colpevole paghi per quello che ha fatto” .
Ha detto che il sacerdote “ha molestato e maltrattato i ragazzi e le ragazze durante la confessione. Ha chiesto loro se si masturbassero e ha anche chiesto loro di farlo davanti a lui ”.

Ha detto che secondo la denuncia di Rocío dinanzi alla Corte delle Garanzie 2 di La Plata, la vittima accusa il sacerdote di “avergli chiesto di mettere la mano sotto la tonaca, per sentire la sua erezione”.

Julieta ha detto che “queste atrocità si sono verificate per molto tempo ” e ha aggiunto che la cosa più triste di questi casi ” è che alcuni uomini, in particolare, hanno naturalizzato questi abusi nel tempo “.

Il caso sarà istruito presso la Corte delle Garanzie n. 2 di La Plata, responsabile di, Eduardo Luis Silva Pelossi, e il procuratore intervenuto sarà Álvaro Garganta, dell’UFI n. 11.

“Ci auguriamo che la denuncia presentata dalla donna venga indagata rapidamente, seriamente”, ha detto Pía Garralda, l’avvocato della vittima, che appare pubblicamente in una pubblicazione nazionale con lo pseudonimo di Rocío.

Nelle dichiarazioni a Radio Nacional Iguazú, l’avvocato non ha inoltre escluso la presentazione di “altre denunce di situazioni di abuso, molestie e violenza psicologica nei confronti del sacerdote Sidders” da parte delle vittime che in quel momento frequentavano una scuola a La Plata.

La diocesi di Iguazú rilascerà una dichiarazione

Misiones OnLine ha consultato la diocesi di Puerto Iguazú sulla situazione del sacerdote Raúl Anatolly Sidders ed è stato riferito che “nelle prossime ore il vescovato fornirà una dichiarazione al riguardo “.

Hanno chiarito che stanno prima aspettando la pronuncia dell’arcivescovado di La Plata, dove appartiene il sacerdote accusato. Nel frattempo, hanno chiarito che ” Sidders non svolge alcuna funzione nella diocesi di Puerto Iguazú”.

Tras la denuncia al sacerdote Raúl Sidders por abuso sexual, aseguraron que existen más víctimas suyas en el mismo colegio de La Plata