RANDAZZO: don Vincenzo Calà, si salva per prescrizione

La Cassazione, pur confermando le pesanti accuse nei confronti di don Vincenzo Calà Improtta, per soli 9 giorni, è costretta ad archiviare, in quanto intervenuti i termini di prescrizione.

Don Calà accusato di violenza sessuale ai danni di un  giovane, all’epoca minorenne, dal 2005 al 2007, era già stato condannato in primo grado a quattro anni, pena poi ridotta a tre durante l’appello, oggi “miracolato” grazie alla prescrizione. Tuttavia per lui resta aperta la sede civile alla quale rimanda anche la Cassazione, che conferma in tutti i punti, i reati imputati a don Calà.

Redazione Web

Advertisements