Accuse alla chiesa Usa, indagati 700 sacerdoti di pedofilia

Secondo la procura dell’Illinois 700 sacerdoti avrebbero commesso abusi su minorenni, in circa 6 diocesi del territorio dello Stato americano.

La chiesa cattolica degli Stati Uniti sotto accusa. Secondo il procuratore dello Stato dell’Illinois, gli abusi sessuali sui minori ad opera dei preti si sarebbero verificati in circa 6 diocesi dello Stato. L’inchiesta degli inquirenti ha portato alla raccolta di circa 700 nominativi, tutti di sacerdoti. Su di loro grava l’accusa di reati di pedofilia. Gli investigatori puntano il dito anche contro le gerarchie ecclesiastiche, ree di aver coperto i reati di questi sacerdoti, senza segnalare nulla alle autorità competenti.

L’inchiesta

Gli investigatori hanno iniziato a indagare ad Agosto 2018. Come riferisce anche Tgcom24, l’inchiesta prenderebbe le mosse dalla diffusione di un rapporto compromettente in Pennsylvania. Alla maniera dei giornalisti del Boston Globe, autori del caso Spotlight e ripresi nel film omonimo di Tom McCarthy, le autorità dell’Illinois hanno seguito passo passo gli elementi di prova diffusi da quel documento. Il risultato, riporta Tgcom24, è stato più di quanto si aspettassero: in 6 diocesi dello Stato dell’Illinois sarebbero stati commessi abusi sessuali su minori, ad opera di uomini di chiesa.

Un dato pesante, che si va a sommare con i 185 casi già noti alle autorità.

Abolizione del segreto confessionale

“Il segreto confessionale è inviolabile“, o forse no. Secondo quanto riportato da Il Messaggero, in diversi Paesi sarebbe aperto il dibattito sulla possibilità di abolire il segreto confessionale. La proposta è stata suggerita da numerosi giuristi, che sostengono come questa possa essere la giusta soluzione per combattere i reati di pedofilia. In pratica, qualora un sacerdote venisse a conoscenza in sede confessionale che un altro prete abbia commesso degli abusi sui minori, invece di mantenere il segreto, il sacerdote potrebbe denunciare il fatto. Sulla questione, però, sono intervenuti anche alcuni esponenti della chiesa cattolica, tra cui anche i vescovi del Belgio, i quali sostengono che “Il Codice di Diritto Canonico non prevede eccezioni all’inviolabilità della segretezza della confessione. Ciò significa che un prete non può in alcun modo rivelare informazioni su un penitente e sulla sua confessione”.

https://www.notizie.it/esteri/2018/12/20/usa-pedofilia-sacerdoti/?refresh_ce

Advertisements