L’ex arcivescovo Philip Wilson ha iniziato a fare ricorso contro la condanna per l’occultamento di abusi sessuali su minori

L’ex arcivescovo cattolico di Adelaide, Philip Wilson, ha iniziato il tentativo per cancellare il suo nome dopo essere stato riconosciuto colpevole di aver coperto gli abusi sessuali su minori.

Un appello contro la sua condanna è iniziato nel tribunale del distretto di Newcastle questo pomeriggio, nonostante Wilson non sia presente.

Gli avvocati della difesa hanno montato una serie di argomentazioni tecniche legali relative al crimine, commesse da Jim Fletcher negli anni ’70, secondo le quali Wilson è stato accusato di aver nascosto.

Questi argomenti sono stati descritti dalla vittima di abusi sessuali, Peter Gogarty – che era presente in tribunale – come “sporchi”.

“E ‘davvero doloroso sentire che il team di difesa dell’ex vescovo cattolico Philip Wilson sta ora ritornando sulla complessità degli anni ’70 di ciò che qualcuno può o non può aver considerato un assalto indecente, un abuso sessuale contro il bambino”, ha detto. .

“Trovo doloroso all’estremo che le persone continuino a dover passare attraverso questo, che le persone che sono state abusate dai preti debbano ascoltare le persone che giocano a semantica su ciò che costituisce un abuso sessuale contro ciò che potrebbe costituire atti di indecenza.

“È su questo che l’arcivescovo Philip Wilson ha incaricato la sua squadra di difesa di abbassarsi”.

“Sono angosciato e disgustato, questo è il meglio che una presunta persona cristiana può fare”.

A maggio, Philip Wilson è diventato il primo arcivescovo cattolico del mondo a essere ritenuto colpevole di aver nascosto gli abusi sessuali su minori.

Un tribunale ha scoperto che  non ha comunicato alle autorità l’abuso di un giovane chierichetto per mano del prete pedofilo Jim Fletcher negli anni ’70.

Wilson all’epoca era un giovane prete che lavorava con Jim Fletcher afferma la sua innocenza, sostenendo che non può ricordare di essere stato informato su cosa stava facendo Jim Fletcher.

Wilson sta scontando una condanna di 12 mesi agli arresti domiciliari. Inoltre ha rassegnato le dimissioni da arcivescovo di Adelaide sotto la crescente pressione a luglio.

Se la condanna viene confermata, ci saranno poi i ricorsi in appello da parte della difesa dell’ex arcivescovo che vuole una sentenza più indulgente, e anche dai pubblici ministeri che ritengono che la sentenza di detenzione domiciliare di 12 mesi di Wilson non sia stata abbastanza dura.

(traduzione con Google)

https://www.9news.com.au/2018/11/27/15/56/archbishop-philip-wilson-appeal-hearing-conviction-concealing-child-sex-abuse-court

Advertisements