Cile, l’arcivescovado di Santiago condannato a pagare un risarcimento alle vittime di Karadima

Lo riporta Il Sismografo

La Corte d’Appello della capitale cilena, Santiago, ha revocato una precedente sentenza e ha condannato l’arcivescovado, ora guidato dal cardinale Ricardo Ezzati, al pagamento di un risarcimento di 670mila dollari Usa, alle tre più conosciute vittime dell’ex prete pedofilo seriale Fernando Karadima. Il verdetto in favore di Juan Carlos Cruz, Andrés Murillo e James Hamilton è stato emesso all’unanimità dai giudici che formano la IX sezione del tribunale. Lo riporta Il Sismografo .

Il cambio della sentenza rispetto a quella di qualche tempo fa, che invece aveva rifiutato questo indennizzo, avrebbe una sola spiegazione: la lettera del febbraio 2009 dell’attuale cardinale Francisco Javier Errázuriz all’allora nunzio monsignor Giuseppe Pinto, documento che racconta una versione diversa a quanto il porporato ha sostenuto sotto giuramento in questi anni. In sostanze nella lettera il Cardinale riconosce di aver ordinato di chiudere la causa contro Karadima e di aver vietato al procuratore di giustizia dell’arcivescovado di interrogare l’accusato, Fernando Karadima.

https://www.lastampa.it/2018/10/21/vaticaninsider/cile-larcivescovado-di-santiago-condannato-a-pagare-un-risarcimento-alle-vittime-di-karadima-EP1VxUjlB1xDg8ffpi9h1I/pagina.html

Advertisements