Condannato in primo grado don Mauro Galli

Si è concluso alle 13 circa presso il tribunale di Milano, il dibattimento del processo a don Mauro Galli, accusato di abuso sessuale nei confronti di un 15enne di Rozzano.

I giudici riuniti in camera di consiglio, alle 14,30 hanno emesso la sentenza di condanna a sei anni e quattro mesi.

Una condanna esemplare perché va ricordato che data l’età della vittima, che all’epoca dei fatti aveva 15 anni, l’accusa era di pederastia, reato più lieve della pedofilia.

Si nota un notevole è positivo cambio di rotta della magistratura, fino a ieri menò rigida su questi reati.

Durante il dibattimento il pubblico ministero Lucia Minutella aveva chiesto una pena di dieci anni e otto mesi, oltre a chiedere di non considerare attenuante il fatto che alla vittima fosse stato pagato un indennizzo, 100.000€ più le spese processuali, indennizzo che il pubblico ministero ha ritenuto insufficiente, anche ai fini dell’attenuante .

L’Ufficio di Presidenza

Advertisements