Pedofilia, Spiegel: “3000 abusi nella Chiesa tedesca da 1946 a 2014”

Lo rivela un rapporto commissionato a tre università dalla Conferenza dei vescovi in Germania. Spiegel online anticipa che più della metà delle vittime erano ragazzi sotto i 13 anni. Sono 1.670 i preti accusati: il 4% del totale dei sacerdoti attivi nel Paese

Sono almeno 3.677 i casi di abusi sessuali nella chiesa cattolica tedesca tra il 1946 e il 2014. E in più della metà dei casi le vittime hanno meno di 13 anni. A rivelarlo è un rapporto commissionato a tre università dalla Conferenza dei vescovi in Germania. Il contenuto è stato anticipato da Spiegel online.

Sono 1.670 i sacerdoti accusati

Lo studio, frutto di un consorzio di ricerca delle università di Mannheim, Heidelber e Giessen, sarà presentato a Fulda il 25 settembre dal cardinale Reinhard Marx. Secondo quanto scrive Spiegel, sono stati vagliati 38mila fascicoli personali provenienti da 27 diocesi. In tutto sono 1.670 i sacerdoti accusati di aver abusato sessualmente, in un arco temporale che va dal 1946 al 2014, di un totale di 3.677 minori, quasi tutti maschi. Tre quarti dei bambini coinvolti sono venuti in contatto con gli accusati tramite la chiesa.

Quota accusati rappresenta il 4% del totale di sacerdoti in Germania

In molti casi, riferiscono gli autori del report, i fascicoli sono stati “distrutti o manipolati” e altrettanto spesso i sacerdoti sono stati spostati in altre diocesi. Solo un terzo di questi hanno avuto procedimenti all’interno dell’istituzione e alla fine le sanzioni, quando ci sono state, sono state minime. La quota di accusati rappresenta il 4% del totale dei sacerdoti attivi in Germania. Le tipologie sociologiche con le quali gli autori hanno definito gli accusati ricadono per lo più nelle categorie di “narcisista-sociopatico”, “immaturo-regressivo”.

https://tg24.sky.it/mondo/2018/09/12/Abusi-sessuali-chiesa-cattolica-germania.html

 

Advertisements