Legnano, le vittime di don Ruggero Conti scrivono al Papa

Il sacerdote non le ha ancora risarcite dopo la condanna per abusi sessuali su minori

Don Ruggero Conti, condannato per abusi, non ha ancora risarcito.

Le vittime di don Ruggero Conti si rivolgono al Pontefice

Don Ruggero Conti è stato condannato per abusi sessuali su minori. Le vittime attendono ancora oggi un risarcimento. Come riportato nel servizio su Settegiorni Legnano Altomilanese in edicola con intervista al presidente,  l’associazione «La caramella buona onlus» (che di vittime ne ha difese due ed è stata parte civile), si rivolgerà a Papa Francesco dove chiederà al Santo Padre di occuparsi anche di questo caso.
Don Ruggero, oggi sospeso a divinis, è nato e cresciuto a Legnano dove era stato animatore all’oratorio di S.Magno e insegnante di educazione sessuale alle scuola Bonvesin de La Riva. E’ stato stato condannato nel 2015 in via definitiva per abusi su minori quando era sacerdote nella parrocchia Santa Selva di Roma. Prescritti i casi sulle vittime legnanesi.

Legnano, le vittime di don Ruggero Conti scrivono al Papa

Advertisements