Migliaia di bambini violentati per decenni da preti cattolici: rapporto-shock in Pennsylvania

Il “reale numero” dei bambini abusati potrebbe ammontare a diverse migliaia – sostiene il Grand jury – perche’ alcuni documenti segreti della chiesa sono andati perduti e le vittime hanno avuto paura a farsi avanti. “I preti hanno violentato ragazzini e ragazzine e i loro superiori non solo non fecero niente, ma hanno nascosto tutto”, ha aggiunto Shapiro 

Centinaia di preti cattolici in Pennsylvania avrebbero molestato migliaia di bambini dagli anni ’40 ad oggi, e alti prelati, incluso l’attuale arcivescovo di Washington Donald William Wuerl, avrebbero sistematicamente coperto gli abusi: lo afferma il rapporto del Grand jury  diffuso al termine di 18 mesi di indagini guidate dall’Attorney general statale Josh Shapiro su sei delle otto diocesi dello stato e segue quella di un altro Grand jury che ha rivelato abusi e insabbiamenti nelle altre due. Il “reale numero” dei bambini abusati potrebbe ammontare a diverse migliaia – sostiene il Grand jury – perche’ alcuni documenti segreti della chiesa sono andati perduti e le vittime hanno avuto paura a farsi avanti. “I preti hanno violentato ragazzini e ragazzine e i loro superiori non solo non fecero niente, ma hanno nascosto tutto”, ha aggiunto Shapiro parlando ai giornalisti ad Harrisburg e precisando che l’indagine sta andando avanti.  “Crediamo che il numero reale delle vittime – considerando le denunce perse o quelle mai fatte per paura di farsi avanti – sia di migliaia”, si legge nel rapporto di circa 1.400 pagine sugli abusi sessuali su minori segnalati in quasi tutte le diocesi dello Stato. Il rapporto finale della giuria indica che “quasi tutti i casi”, riferiti a diversi decenni fa, sono caduti in prescrizione e non possono essere perseguiti penalmente. Tuttavia due sacerdoti sono stati incriminati per abusi ripetuti su diversi bambini in alcuni casi che risalgono al 2010. “Alcuni preti abusarono di bambini e bambine e gli uomini di Chiesa che erano i loro responsabili non fecero nulla, per decenni”, hanno scritto i membri della giuria nella relazione. I giurati scrivono di “riconoscere che molte cose sono cambiate in seno alla Chiesa cattolica in questi quindici ultimi anni” ma sottolineano che le due imputazioni mostrano che “gli abusi di bambini in seno alla chiesa non sono svaniti”. Malgrado le riforme istituzionali, “gli alti responsabili della Chiesa hanno evitato le loro responsabilita’”, si legge ancora nel rapporto. Vescovi e cardinali “sono stati protetti”. “Molti di quelli citati nel rapporti sono stati promossi”, affermano i giurati secondo cui “finche’ cio’ non cambia, pensiamo che sara’ prematuro chiudere il capitolo degli abusi all’interno della Chiesa cattolica”.

http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Pedofilia-Chiesa-cattolica-migliaia-di-bambini-violentati-per-decenni-da-preti-cattolici-rapporto-shock-in-Pennsylvania-28b6b147-ac25-4468-95d7-adeff2f38f8f.html

Advertisements