“Io, vittima di prete pedofilo, in sciopero della fame. Voglio incontrare Papa Francesco”

Ha raccontato di essere stato vittima di abusi terribili all’età di 13 anni da parte di don Silverio Mura, ex parroco di Ponticelli (Napoli) che in tutti questi anni anche dopo la denuncia è rimasto ad esercitare il suo ministero in giro per l’Italia, anche a contatto con bambini e sotto falso nome, come Fanpage vi ha raccontato in un servizio.

“Da oggi e a oltranza sono in sciopero in fame. Voglio essere ricevuto dal Papa, aspetto da troppo e continuerò finché  non avrò una data certa per l’incontro con Papa Francesco”. Diego Esposito (nome di fantasia), di cui Fanpage vi ha raccontato storia e sviluppi, da otto anni lotta per essere ascoltato. Ha raccontato di essere stato vittima di abusi terribili all’età di 13 anni da parte di don Silverio Mura, ex parroco di Ponticelli (Napoli)  che in tutti questi anni anche dopo la denuncia è rimasto ad esercitare il suo ministero in giro per l’Italia, anche a contatto con bambini e sotto falso nome, come Fanpage.it ha raccontato.

Il suo caso è stato chiuso e riaperto due volte dalla Chiesa, nonostante elementi molto importanti come una testimonianza video nella quale don Silverio non nega gli abusi e una nuova testimonianza raccolta da Fanpage nella quale una vicina di casa racconta altre circostanze. In questo sciopero della fame Diego non è solo: si è aggiunto anche un altro ragazzo che ha denunciato abusi da parte di don Silverio, Giuseppe Scognamiglio (nome di fantasia anche questo) e una vittima di pedofilia di Catanzaro, insieme a a Rete L’abuso. La segreteria di Stato del Vaticano ha promesso da tempo un incontro a Diego, ma non si sa ancora quando avverrà.

https://napoli.fanpage.it/io-vittima-di-un-prete-pedofilo-in-sciopero-della-fame-per-incontrare-papa-francesco/

Advertisements