Nizza: un’attività di sacerdote sospeso con i giovani a causa di una denuncia

Fatti asseriti di toccare sessuale di nuovo ad un campo estivo nel 1990 Nessun ulteriore denuncia, la questione potrebbe essere classificato, questi fatti di essere prescritto.

Un sacerdote della regione di Nizza è stato sospeso da ogni attività con i giovani a seguito di una denuncia sui fatti presunta toccando sessuale di nuovo ad un campo estivo 1990, Si è appreso dalla diocesi Venerdì 2, febbraio. I pubblici ministeri in BelloQuando è stato chiesto, non aveva ancora risposto Venerdì pomeriggio.

“Il vescovo ha ritirato tutte pastorale giovanile, in particolare nell’insegnamento cattolico perché una denuncia è stata depositata. si tratta di titolo rigorosamente precauzionale e questa è la giustizia per esaminare la questione “Ha detto un responsabile della comunicazione della Diocesi, confermando un rapporto di France 3 Côte d’Azur. si tratta di Ritorno a scuola Il sacerdote è stato messo da giovane, in attesa di licenza ufficiale nella sua parrocchia.

Prescrizione
Il denunciante, un adolescente di 41 anni, dice di essere stato vittima di toccamenti sessuali dal sacerdote durante un campo estivo presso il neve. Non aveva poi detto nulla, e il sacerdote aveva anche diventare un amico del famiglia.

Secondo Francia 3, diverse persone sono state intervistate, ma il record potrebbe essere archiviato in modo da nessuna testimonianza porta ad una nuova denuncia perché i fatti riportati sono prescritti.

“Allo stato attuale, non v’è una denuncia e il punto di vista giuridico, i fatti sono prescritti”, Ha confermato il vescovo, sottolineando che André Marceau vescovo aveva immediatamente risposto al denunciante non appena lo aveva contattato, assicurandolo della sua compassione e reso disposizioni per il prete.

Operazione trasparenza
Questo caso arriva due anni dopo l’agitazione che è stato senza precedenti per la Chiesa cattolica francese il caso di Bernard Preynat – il nome del sacerdote che aveva violentato decine di scout Sainte-Foy-les-Lione (Rhone) negli anni 1970 e 1980.

Un anno dopo, nel gennaio del 2017, la Conferenza episcopale di Francia (CEF) ha pubblicato le prime statistiche per sei anni sulla pedofilia nelle sue file.

Secondo il CEF, ci sarebbero nove sacerdoti, diaconi e religiosi in carcere per abusi sessuali su minori (come nel 2010), e trentasette anni sarebbe stato rilasciato dal carcere dopo aver scontato la loro pena. Il numero di incriminato (ventisei contro e quarantacinque nel 2010) sarebbe in netto contrasto verso il basso. La Chiesa avrebbe anche riportato in seicento trentasette fatti al pubblico ministero.

Per la prima volta, l’episcopato aveva stabilito un censimento delle vittime che si erano emersi dalle istituzioni ecclesiastiche. Sarebbero il numero 222. “Tra questi, alcuni svelato fatti vecchi o molto vecchi, per i quali gli autori potrebbero essere morti”Prende atto della CEF. Oltre il 60% delle storie è sugli eventi che si sono verificati prima del 1970; Il 35% di quello che è successo tra il 1970 e il 2000; e 4% delle aggressioni partire dagli anni 2000.

https://businessmonkeynews.com/it/it/bello-un-prete-sospeso-dalle-attivita-con-i-giovani-a-causa-di-un-reclamo/

Advertisements