Isernia: troppo clamore mediatico e il prete accusato di pedofilia fugge in Polonia

Pedofilia: vescovo Isernia, sacerdote sconvolto da notizia

Pedofilia: vescovo Isernia, sacerdote sconvolto da notizia Mons.Cibotti, ‘da parte sua tutto questo non e’ ritenuto vero’

(ANSA) – ISERNIA, 24 GEN – “Il sacerdote e’ colpito da questa notizia che lo ha sconvolto in quanto, da parte sua, tutto questo non e’ ritenuto vero. Pero’ sono cose che la magistratura e la realta’ canonica avranno modo di verificare”. Lo ha dichiarato il vescovo di Isernia, monsignor Cibotti, a margine della conferenza stampa tenuta a meno di 24 ore dalla decisione di rompere il silenzio, con una lettera in cui ha chiesto perdono su un presunto caso di pedofilia in una parrocchia dell’isernino. Monsignor Cibotti ha confermato anche un’indiscrezione sul ritorno nel paese d’origine del parroco. “Ma questo – ha precisato – lungi dall’essere una punizione. E’ anche un momento che era stato previsto prima perche’, ogni tanto, i nostri confratelli sacerdoti chiedono dei periodi di riposo. Certamente e’ anche un’opportunita’ perche’ abbia motivo di un silenzio interiore, di una riflessione”. Alla domanda se ci sono altri casi su cui si sta facendo luce, il vescovo ha detto, precisando che non sono riferibili alla pedofilia, che, “fermo rimanendo il riserbo, e’ il nostro essere attenti a salvaguardare il rispetto della persona e di tutti, specialmente dei piu’ deboli, di coloro che vengono colpiti da comportamenti o azioni che in se’ sono da ritenere, a volte, anche disumani”. (ANSA). YM7-HNZ 24-GEN-18 15:31 NNNN

Advertisements