Anziano sacerdote accusato di molestie su due sorelle

VICENZA – Un anziano sacerdote è sotto processo con l’accusa di avere molestato sessualmente due giovani sorelle. Come riporta il Giornale di Vicenza i presunti abusi con palpeggiamenti sarebbero avvenuti una decina di anni fa: le vittime hanno sporto denuncia soltanto nell’estate 2013. Tra il 2007 e il 2008 da amministratore parrocchiale a Sant’Antonio di Valli del Pasubio don Giovanni Baccega di 82 anni, originario di Fontana che ora vive a Crespano del Grappa, per l’accusa avrebbe morbosamente allungato le mani su due sorelle di 13 e 15 anni, figlie di un amico di vecchia data. In particolare avrebbe molestato la 15enne in spazi parrocchiali, mai in chiesa. Le due ragazze hanno taciuto per anni, le presunte molestie sono emerse nell’estate 2013 nel corso di un incontro ai servizi sociali ai quali si erano rivolte per altri problemi.

La madre sporse denuncia ai carabinieri d Brendola, dove abitava al tempo (oggi la residenza è a Vicenza). Don Giovanni Baccega ha sempre respinto ogni accusa. Ieri nel corso di un’udienza c’è stato un colpo di scena: sono  comparse le due lettere di scuse battute a macchina e firmate a penna che erano state inviate alle ragazze. Inizialmente il sacerdote aveva negato che fossero sue, ma ieri prima della disposta prova calligrafa il suo avvocato Roberto Quintavalle ha ammesso: «Le ha scritte don Giovanni Baccega, copiando da un altro testo». Ora il sacerdote dovrà ribadirlo in aula davanti ai giudici. Le due ragazze la madre che si sono costituite parte civile hanno chiesto un risarcimento di 100 mila euro.

https://www.ilgazzettino.it/vicenza_bassano/anziano_sacerdote_accusato_di_molestie_su_sorelle-3403571.html

Advertisements