Bacia sulla bocca una bimba di 12 anni: prosciolto, non è reato

Un prete – adulto – bacia sulla bocca una bambina di 12 anni: per la legge italiana non è reato

Ieri ci siamo occupati di due preti casertani e delle loro relazioni a pagamento con delle prostitute. I commenti dei nostri lettori non hanno tradito alcuna meraviglia: “è cosa risaputa”, dicono in molti.

Eppure la prostituzione è illegale nel nostro paese, pur essendo sotto gli occhi di tutti; eppure, aggiungerei, i preti sono costretti al celibato, pur non essendo rispettato da tutti.

E allora giù battute ironiche, sarcasmo spicciolo, un nascondere la polvere sotto il tappeto come se l’illegalità fosse da ritenere un effetto collaterale di un atteggiamento accettato omertosamente.

Ma il parere di un lettore ha attirato la mia attenzione:

“MEGLIO CHE VADANO CON LE PROSTITUTE, COSÌ LASCIANO STARE I BAMBINI”

Già, verrebbe da rispondere. Ma purtroppo non è così. Ed è nuovamente da Caserta che arriva la notizia di un episodio che fa discutere, precisamente da Tuoro.

Il parroco Don Biagio Saiano ha baciato sulle labbra una ragazzina di 12 anni. Ma è stato scagionato. E non perchè non abbia commesso il fatto: quel bacio è avvenuto, è lo stesso giudice del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere che lo afferma. Ma tutto ciò non è un reato. Il parroco può tornare al suo lavoro con la benedizione della legge italiana.

Sarà stato un bacio innocente evidentemente, altrimenti siamo sicuri che il giudice avrebbe dato seguito alla denuncia per molestie sessuali. Invece, ricordiamo, che il parroco è stato prosciolto. Ma i bimbi non vanno sfiorati.

E da italiana, da figlia, da possibile madre, da sorella, da amica, mi chiedo: cos’è questo senso di schifo che mi porto addosso? Sarà la consapevolezza di essere nata in un paese pieno di leggi ma con totale assenza di giustizia.

https://www.corrierece.it/notizie-cronaca/2017/11/23/bacia-sulla-bocca-una-bimba-di-12-anni-prosciolto-non-e-reato.html

Advertisements