Don Lucio Gatti fa ancora spettacolo..chi lo vuole..chi non lo vuole…

di Claudia Stefanelli

Sicuramente una persona con molte personalità’…credo che sia stato molto vicino alla gente…e per questo e’molto voluto bene..la testimonianza in un giornale locale..dove Don Lucio..non solo parla di quello che sta vivendo…ma di sentirsi solo..e abbandonato…una favola dai riscontri tragici..il suo bipolarismo lo portava a comportamenti eccessivi..le tanto amate Case Caritas erano il suo regno…ma non delle tante persone ospiti…regole cosi’rigide…e difficili da vivere…nel intervista parla di percorsi personali..dove si e’formato…ma dimentica che gli ospiti delle Case Caritas erano esseri umani con grandi difficoltà sia psicologiche…che Sanitarie..con molti minori…sicuramente non dovevano diventare Soldati…gli abusi sessuali..erano il contorno…le sue le sue lacrime..la sua solitudine..non lo cambia..nessuno parla dei tanti ragazzi che non avranno futuro…ricordo una sua Lettera..Letta nella chiesa di Cenerente…mi colpirono alcune frasi…chiedo perdono a tutti…mi devo spogliare delle vesti da peccatore…una frase dal significato che non lascia dubbi…molti sapevano della sua omosessualità’..sia il Vescovo precedente..che l’attuale..ragazzi persone che vivevano un olocausto senza fine si erano recate in Curia..per denunciare il delirio che vivevano…nessuno ha fatto niente…nel 2010 una lettera scritta al Vescovo attuale…è una risposta..faremo un indagine…silenzio..solo silenzio…una condanna…un fascicolo…con migliaglia di pagine..Reati che lasciano il segno…Abusi Sessuali…Abusi di mezzi di correzione…Abusi educativi…forse non ci sarà’mai una fine…questa storia..lascia amaro in bocca…e tanta tristezza…

Claudia Stefanelli