Esorcismi a luci rosse a Palermo, scambio di foto: “Il prete arrestato non sono io”

L’immagine di padre Spatola pubblicata al posto di quella del frate cappuccino arrestato per violenza sessuale: “Da due settimane la mia vita è un inferno”

Da due settimane la sua vita è diventata un inferno a causa di una vaga rassomiglianza con un suo confratello coinvolto in una brutta storia di esorcismi e violenza sessuale. La foto di padre Domenico Spatola, 67 anni, frate del convento dei Cappuccini di Palermo, è stata scambiata con quella di padre Salvatore Anello, 59 anni, arrestato il 21 ottobre scorso dalla polizia con l’accusa di violenza sessuale nei confronti di alcune donne che avrebbe dovuto “liberare” dal demonio. L’immagine di padre Spatola è stata pubblicata da alcune riviste e da siti di informazione on line, nonostante l’immediata smentita che dava conto dell’errore di persona e la diffusione della vera foto dell’arrestato.

Adesso
il religioso ha avviato una battaglia legale per difendere il proprio diritto all’immagine e chiedere alle testate una rettifica. “Il mio intento – spiega Padre Spatola – è sopratutto quello di impedire che la mia immagine continui ad essere associata con quella dell’arrestato. Per questo motivo invito le testate che già lo hanno fatto a pubblicare la dovuta rettifica e agli organi di informazione di non utilizzare la mia foto per evitare ogni equivoco”.

http://palermo.repubblica.it/cronaca/2016/11/02/news/esorcismi_a_luci_rosse_a_palermo_scambio_di_foto_il_prete_arrestato_non_sono_io_-151147471/

Advertisements