Don Pascal, processo alla stretta finale: le vittime “fuori gioco”

Colpo di scena nel processo a Don Pascal che riprende domani a Cagliari: due delle presunte vittime di pedofilia hanno deciso di non costituirsi parte civile

Stando alle prime indiscrezioni sono due le presunte vittime che, al momento, hanno deciso di non costituirsi parte civile nel procedimento contro don Pascal Manca e che domani vedrà l’udienza davanti al giudice per le udienze preliminari. Sono, infatti, tre (delle cinque individuate) ad aver optato per la costituzione di parte civile nei confronti del sacerdote accusato di violenza sessuale aggravata. Il religioso, difeso dagli avvocati Luigi e Pierluigi Concas, comparirà domani davanti al GUP Ermengarda Ferrarese per rispondere delle accuse nei suoi confronti.

Il processo era stato aperto e subito rinviato nella prima udienza dello scorso 27  settembre.  Una udienza che giunge poche settimane dopo la clamorosa archiviazione del procedimento a carico di don Luca Pretta, ex parroco di Gesico e, a sua volta, accusato di pedofilia. Castello crollato sotto le attente indagini degli inquirenti che hanno portato il Pubblico Ministero Liliana Ledda a chiedere l’archiviazione perchè le accuse sono risultate infondate. Domani con l’apertura del processo si avrà un quadro più chiaro e preciso. Anche perchè, parafrasando Gustave Flaubert, “Dio è nei dettagli”.

http://www.castedduonline.it/area-vasta/hinterland/41219/don-pascal-processo-alla-stretta-finale-le-vittime-fuori-gioco.html

Advertisements