Ricerca sulla pedofilia, a Napoli la Chiesa non collabora: “C’è il segreto confessionale”

Il garante per l’infanzia della Regione Campania, Cesare Romano, a muso duro contro la Curia di Napoli e l’arcivescovo, il cardinale Crescenzio Sepe: “La curia e le parrocchie non hanno collaborato e non mi hanno restituito nemmeno un questionario, anche se mi avevano assicurato la partecipazione”. La risposta: “Il nostro era solo un patrocinio morale, non partecipiamo a causa del segreto confessionale”. E divulgano una lettera nella quale si complimentano per l’iniziativa e aspettano “altre informazioni”. Ma perché il “segreto confessionale”, se i questionari erano completamente anonimi?

http://youmedia.fanpage.it/video/aa/V2sjOeSwGmRq1yi7

Advertisements