Cardinale George Pell accusato di abuso di minori in Australia

E’ terremoto nell’Arcidiocesi Cattolica di Sydney, secondo quanto pubblicato sull’Herald Sun, il Cardinale Pell è indagato dalla Polizia di Victoria per aver commesso diversi gravi reati, tra cui l’abuso di minori.
La relazione della polizia parla di “numerose” presunte vittime, nella loro lunga indagine che va avanti da più di un anno.. La Polizia di Victoria ha rifiutato di commentare la notizia, che non avrebbe dovuto essere diffusa.

Il cardinale Pell ha lamentato aspramente la fuga di informazioni da parte della polizia; secondo George Pell non si tratta altro che di un attacco mirato “per fare il massimo danno al Cardinale e alla Chiesa cattolica“.
Il Cardinale George Pell ovviamente ha negato, e continua a negare, con forza le accuse di aver abusato sessualmente dei minori; insieme a lui anche gli altri due indagati un prete a Ballarat e l’arcivescovo di Melbourne negano ogni coinvolgimento nella torbida vicenda.
Le accuse sono prive di fondamento e assolutamente false“, ha detto il cardinale Pell, che dovrà testimoniare davanti la Commissione Reale in data 29 febbraio.
Però non lo farà di presenza, ma solo in collegamento video da Roma, dove attualmente gestisce le finanze vaticane, dopo che la commissione reale ha accertato che le sue condizioni di salute non gli consentono di volare fino in Australia.
E ‘scandaloso che queste accuse siano state portate all’attenzione del cardinale attraverso una fuga di notizie. Queste accuse prive di dettagli non sono state sollevate da parte della polizia nei confronti del cardinale“, ​​dice una nota.
Egli nega con forza ogni accusa. Se la polizia vuole interrogarlo egli coopererà, come ha fatto con ogni inchiesta pubblica.”
Un portavoce del governo Australiano ha detto: “Se, come riportato, c’è un’inchiesta attualmente all’esame della Polizia di Victoria non sarebbe opportuno per commentare“.

Cardinale George Pell accusato di abuso di minori in Australia

Advertisements