Gran Bretagna. Vescovo condannato per pedofilia coperto dalla Royal Family

Grande imbarazzo dell’estabilishment britannico, per gli ultimi sviluppi dello scandalo pedofilia che ha visto coinvolto l’ex vescovo anglicano di Gloucester, oggi 83enne, Peter Ball, che ha abusato sessualmente di almeno 18 novizi alle sue dipendenze per ben 15 anni.

Ball, è emerso durante il processo, sarebbe riuscito riuscito a farla franca solo ed esclusivamente grazie al sostegno di molti esponenti di spicco della “ruling class” britannica, incluso un membro della Royal Family, la cui identità, in tribunale. è stata tenuta segreta.

Il conservatore Daily Telegraph ha comunque ricordato come Ball, una volta caduto in disgrazia, sia stato ospite a lungo dell’erede al trono, il principe Carlo, in un cottage nel Ducato di Cornovaglia.

Un portavoce di corte ha, però, negato che il principe Carlo abbia fatto pressioni in merito al caso di Ball, il quale definì Carlo, “un amico leale”.

Condannato ieri all’Old Bailey (la Corte Suprema Criminale) a 2 anni e 8 mesi di reclusione per i suoi crimini, nel corso del processo è venuta alla luce la rete di protezione che ha consentito all’ex vescovo di continuare a fare i suoi comodi.

Venne denunciato per la prima volta alla polizia di Gloucester nel 1992 da un monaco novizio, ma non venne mai incriminato dopo che la polizia – dimostrando una totale e imbarazzante assenza di indipendenza – ricevette decine di telefonate di sostegno a Ball; tra queste, quelle di molti parlamentari e perfino del ‘Lord Chief of Justice’ dell’epoca.

Ball si dimise nel 1993, ma proseguì nelle molestie fino al 2008 quando alla fine anche la Chiesa anglicana lo denunciò alla polizia.
A causa di una maldestra riforma voluta  dieci anni fa dalla Chiesa d’Inghilterra – a differenza dei preti cattolici – Ball non potè mai essere “ridotto allo stato laicale” né gli si è mai potuto impedire di continuare ad usare il titolo di vescovo.

Gran Bretagna. Vescovo condannato per pedofilia coperto dalla Royal Family

Advertisements