UN EX VESCOVO DELLA CHIESA ANGLICANA HA AMMESSO DI AVER ABUSATO SESSUALMENTE DI OLTRE 20 RAGAZZI, DAL 1977 AL 1992

UN EX VESCOVO DELLA CHIESA ANGLICANA HA AMMESSO DI AVER ABUSATO SESSUALMENTE DI OLTRE 20 RAGAZZI, DAL 1977 AL 1992 – MAGISTRATI E POLIZIA CON IL BENESTARE DELL’ARCIVESCOVO DI CANTERBURY INSABBIARONO LO SCANDALO

Non appena le vittime si fecero avanti nel 1993 per denunciare gli abusi, infatti, iniziò un intenso scambio di informazioni tra la polizia, i pubblici ministeri e la chiesa anglicana, al termine del quale si decise di avvertire il vescovo, piuttosto che portare Peter Ball in tribunale….

Un ex vescovo della chiesa anglicana ha ammesso di aver abusato sessualmente di oltre 20 ragazzi nel corso di ben 15 anni, dal 1977 al 1992. Peter Ball, già vescovo di Lewes e Gloucester, si è dichiarato colpevole stamattina in un processo che riguardava l’abuso di due giovani ragazzi, riconoscendo anche la sua cattiva condotta per quanto riguarda l’abuso sessuale di altri 19 minori.

A seguito della confessione, è emerso anche che i pubblici ministeri e la polizia – con il benestare dell’allora arcivescovo di Canterbury, George Carey – avevano permesso a Ball di sfuggire il processo penale quando gli vennero mosse le prime accuse ben 22 anni fa. Non appena le vittime si fecero avanti nel 1993 per denunciare gli abusi, infatti, iniziò un intenso scambio di informazioni tra la polizia, i pubblici ministeri e la chiesa anglicana, al termine del quale si decise di avvertire il vescovo, piuttosto che portare Peter Ball in tribunale.

È stato solo nel 2012 che, dopo numerose richieste, la Chiesa d’Inghilterra si è decisa a consegnare i documenti della vicenda alla polizia, in base ai quali Peter Ball è stato arrestato e accusato di abuso sessuale oltre che di 4 aggressioni ai danni di altrettanti ragazzi.

Ball, 83 anni, è in rapporti con il principe Carlo, che aveva descritto in passato come un “un amico leale”. L’uomo era una figura di alto livello nella diocesi anglicana e venne nominato vescovo di Gloucester nel 1991, in una cerimonia alla quale partecipò anche il principe Carlo. Quando, due anni dopo, si dimise dall’incarico, Ball si trasferì a Manor Lodge, una proprietà nel Somerset appartenente a Carlo.

http://www.theguardian.com

Advertisements