Preti pedofili, la diocesi di Milwaukee risarcisce le vittime con 21 milioni di dollari

La decisione dell’arcivescovo eviterà la bancarotta dell’arcidiocesi.

21 milioni di dollari per risarcire 330 vittime di abusi sessuali da parte di sacerdoti o laici che lavoravano per la Chiesa cattolica. E’ quanto ha offerto l’arcidiocesi statunitense di Milwaukee agli avvocati dei suoi accusatori nelle scorse ore: nel caso l’accordo sia accettato, sarà evitata la bancarotta per l’istituzione ecclesiastica. “Questo accordo – ha spiegato l’arcivescovo Jerome Listecki – rappresenta per noi una nuova Pentecoste, un giorno di rinascita che rinnova la nostra attenzione alla parola, all’adorazione ed al servizio.” Ciascuna delle 330 presunte vittime riceverà una cifra media di 44mila dollari, determinata caso per caso da un amministratore esterno e sarà costituito un fondo di mezzo milione di dollari per coprire i costi di terapie psicologiche per chi ne avesse ancora bisogno. A questi costi verranno aggiunti quelli delle spese legali per pagare lo studio di avvocati che ha seguito la maggior parte dei richiedenti il risarcimento. L’arcidiocesi finanzierà l’accordo con 11 milioni di dollari pagato da una compagnia assicurativa, mentre 16 milioni verranno prelevati dal fondo di gestione dei cimiteri cattolici della zona.

“Chiudere questo accordo è il modo migliore per riconoscere il male fatto in passato e cercare riconciliazione per il futuro. – ha proseguito l’arcivescovo – Sono contento che l’accordo sia stato chiuso e che sia le vittime di abuso che noi possiamo girare pagina e chiudere questo terribile capitolo della nostra storia. E’ importante che non dimentichiamo il dolore dei sopravvissuti agli  abusi.” Quella di Milwaukee è una delle dodici diocesi statunitensi che hanno dovuto dichiarare bancarotta in seguito alle richieste economiche da parte di persone che hanno denunciato molestie e abusi sessuali. Fino ad oggi la Curia ha già speso 20 milioni di dollari in avvocati e spese legali per difendersi dalle accuse.

David Clohessy, direttore del “Survivors Network of those Abused by Priests” (Rete dei sopravvissuti agli abusi dei preti) ha comunque criticato l’accordo definendolo “il più grande tradimento di massa delle vittime di abusi sessuali da parte di una diocesi” in quanto, in genere una vittima di abusi riceve circa 300mila euro in casi simili.

http://www.fanpage.it/preti-pedofili-la-diocesi-di-milwaukee-risarcisce-le-vittime-con-21-milioni-di-dollari/

Advertisements