Abusi in seminario, l’inchiesta segreta

Indagini da 2 anni sui Legionari di Cristo. Il gip boccia l’arresto del sacerdote.

Abusi sessuali in seminario: a Milano un’inchiesta segreta sta scandagliando il mondo dei Legionari di Cristo, istituto religioso maschile di diritto pontificio. L’indagine affiora perché il procuratore aggiunto e capo del pool reati sessuali Piero Forno, e la sua pm Lucia Minutella, hanno infine scelto di chiedere al gip l’arresto del sacerdote più sospettato per abusi su tre ospiti di un seminario vicino Novara, un messicano di cui allo stato è incerto anche il Paese nel quale la confraternita lo ha trasferito. Ma la richiesta dei pm è stata respinta dal gip Roberto Arnaldi, il quale ha rilevato il troppo tempo ? ai fini dell’attualità delle esigenze cautelari, passato sia dai fatti (2006-2008), sia anche dall’inizio dell’indagine, risalente a circa 2 anni fa. Inchiesta peraltro sfaccettata, che nei mesi scorsi ha visto i pm svolgere delicate perquisizioni nella Roma ecclesiastica e anche a carico di un avvocato, nonché formulare rogatorie internazionali. Sullo sfondo resta infatti l’innesco dell’indagine: l’estorsione ipotizzata a carico degli emissari della congregazione che nell’ottobre 2013 avrebbero minacciato ai genitori di uno dei ragazzi abusati la perdita del diritto a 15.000 euro di risarcimento nel caso in cui non avessero negato qualunque abuso in seminario e attribuito invece il disagio del figlio ad una versione alternativa accuratamente dettata, addirittura accusando di calunnia lo psicologo che lo curava.

Ferrarella Luigi

http://archiviostorico.corriere.it/2015/maggio/08/Abusi_seminario_inchiesta_segreta_co_0_20150508_64c215fe-f543-11e4-a489-1043b936981d.shtml

Advertisements