Minori reclutati nei locali gay e offerti ai prelati

-Redazione– E’ il racconto della torbida vita sessuale di alcuni religiosi; minorenni offerti a sacerdoti e prelati.

E’ la denuncia che ha portato la procura di Roma alle porte del Vaticano,

Nove i religiosi coinvolti e tre gli indagati per sfruttamento della prostituzione minorile e il filone della violenza sessuale alle fasi preliminari.

I carabinieri hanno pedinato gli intermediari, scoprendo che accompagnavano i ragazzi in chiesa, dove venivano messi a disposizione dei clienti.

I minorenni, tra i 16 e i 17 anni,  pagati tra i 150 e i 500 euro a prestazione.

Gli investigatori sono venuti in possesso di agende con nomi e numeri di telefono, in gran parte si tratta di minori romeni, reclutati nei locali gay nei pressi della stazione Termini.

Minori reclutati nei locali gay e offerti ai prelati

Advertisements