Abusi sessuali, frate in manette L’arresto lungo il Cammino di Santiago

Il frate francescano accusato di aver abusato sessualmente di una 19enne disabile e di un minore.

Con l’accusa di presunti abusi sessuali su una disabile di 19 anni e su un minorenne, un frate francescano è stato arrestato a Lugo, in Galizia, dalla guardia civile.

Il religioso, J.Q., prestava servizio nella comunità di O Cebreiro e le manette sono scattate due giorni fa lungo il Cammino francese di Santiago a seguito delle indagini avviate dopo le denunce dei parenti delle vittime. Nella sua abitazione sono stati sequestrati computer, cellulare e dispositivi elettronici, con un archivio di video in cui il francescano appare mantenendo rapporti con la minore. J.Q. è inoltre accusato di appropriazione indebita, per aver sottratto le donazione di pellegrini e turisti al Santuario di O Cebeiro. Il vescovado di Lugo in un comunicato assicura che il detenuto, anche se residente nella comunità francescana di Pedrafita di O Cebreiro, non è sacerdote e non svolgeva incarichi ecclesiastici per la diocesi.

http://www.unionesarda.it/articolo/notizie_mondo/2015/02/25/abusi_sessuali_frate_in_manette_l_arresto_lungo_il_cammino_di_san-3-409341.html

Advertisements