Sciacca, l’ex prete: “Non commisi degli abusi sessuali”

L’ex parroco di San Calogero, Davide Mordino, si difende: «Sono innocente, sono stato vittima di un complotto»

 SCIACCA. Si protesta innocente e vittima di un complotto nei suoi confronti. Così Davide Mordino, di 43 anni, ex parroco della Basilica di San Calogero, accusato di avere compiuto atti sessuali con minorenni, ragazzi dai 14 ai 18 anni, durante la sua permanenza in città. Mordino ha risposto, per circa tre ore, alle domande dei giudici nel processo che lo vede imputato al Tribunale di Sciacca. Tre le presunte persone offese tre si sono costituite parte civile, assistite dagli avvocati Pietro Casandra e Carmela Re. In tutto, secondo la ricostruzione dell’accusa, le persone offese sarebbero sette. L’ex sacerdote avrebbe respinto tutte le accuse mosse a suo carico e la difesa, con gli avvocati Antonino Agnello e Luca Giordano, si prepara a sostenere questa tesi anche con riferimenti specifici: la possibilità anche per altri di accedere ai computer che si trovavano nella parrocchia dove sarebbe stato rinvenuto materiale finito agli atti del processo e di accedere allo stesso telefonino di Davide Mordino.

http://agrigento.gds.it/2014/10/18/sciacca-lex-prete-non-commisi-degli-abusi-sessuali_247769/?utm_source=immediafeed&utm_medium=feed&utm_campaign=hp_agrigento

Advertisements