Abusi al Provolo, venerdì corteo in Bra

Un corteo fino in Piazza Bra e poi spazio alle testimonianze: è l’iniziativa dell’Associazione Sordi ‘Antonio Provolo’ di Verona in occasione venerdì prossimo del quinto anniversario della Giornata della memoria delle vittime dei reati di pedofilia commessi da religiosi.

Una ricorrenza, sottolinea l’associazione, “che ha l’intento di tenere vivo il ricordo degli abusi clericali perpetrati su bambini sordomuti e la pedofilia clericale in generale. La Cei, sollecitata più volte, non ha ancora parlato del fatto di promuovere una commissione indipendente al fine di appurare l’entità delle violenze sessuali commesse in strutture e/o da membri del clero anche in passato”

La stessa richiesta – è detto ancora in una nota – è stata rivolta al Papa con lettera 31 dicembre 2013, richiesta rimasta a tutt’oggi inevasa. L’Onu nel febbraio 2014, ha fatto una durissima reprimenda nei confronti del Vaticano, accusandolo di aver fatto poco o nulla per prevenire o far cessare gli episodi di pedofilia clericale, paragonando detti abusi al delitto di tortura.

I sordi vittime di abusi porteranno dei cartelli con precise domande al Papa in relazione al caso Provolo. Da tempo e in varie occasioni, alcuni sordomuti del Provolo di Verona hanno denunciato di aver subito violenza per anni, reati ormai caduti in prescrizione per la legge italiana e che per questo non sono mai stati risarciti.

http://www.tgverona.it/index.cfm/hurl/contenuto=391522/attualita/abusi_al_provolo_venerdi_corteo_in_bra.html

Advertisements