Polonia, abusi sessuali, suora in carcere Le violenze in un centro d’accoglienza

 Suor Bernadetta condannata a due anni di carcere.

Accusata di violenze, anche sessuali, commesse nei confronti di minori in un centro di accoglienza per ragazzi con disagi, a Zabrze, una suora polacca di 59 anni è stata condannata a 2 anni di reclusione. Suor Bernadetta aveva l’abitudine di punire le disobbedienze dei ragazzini chiudendo nelle stanze i più giovani con quelli più grandi, senza badare alle violenze che si svolgevano all’interno delle camere. I casi provati, dal 2005 al 2006, sono una ventina, e molte delle vittime degli abusi hanno subito dei traumi, rifugiandosi nell’uso di alcol e droghe.

“Si tratta di una ferita profonda non solo per noi ma per l’intera chiesa” ha detto Claret Krol, superiora della congregazione a cui appartiene Bernardetta. Per tre anni la religiosa condannata era riuscita a evitare il carcere a causa del suo stato di salute, fino a ieri, quando la polizia l’ha prelevata dall’istituto in cui viveva e trasferita in cella.

http://www.unionesarda.it/articoli/articolo/368945

Advertisements