Scozia, inchiesta vaticana sul cardinale O’Brien

Il vescovo maltese Charles Scicluna guiderà le indagini sulle accuse di comportamenti sessuali inappropriati rivolte contro il porporato

REDAZIONE ROMA

Il Vaticano ha affidato l’inchiesta sulle accuse di comportamenti sessuali inappropriati nei confronti del cardinale scozzese Keith O’Brien al vescovo maltese Charles Scicluna.  Lo riferiscono i media inglesi, la Bbc e il periodico cattolico The Tablet.

Scicluna è stato per anni il promotore di giustizia della Congregazione per la Dottrina delle Fede, al fianco di Ratzinger nella lotta alla pedofilia, e molto deciso nello spingere le Conferenze episcopali a stilare e attuare Linee guida contro gli abusi.

Lo scandalo aveva travolto il cardinale scozzese alla vigilia del conclave per l’elezione di papa Bergoglio: O’Brien aveva ammesso nel febbraio 2013 sue responsabilità:«Ci sono stati momenti in cui la mia condotta sessuale è stata sotto gli standard a me richiesti in quanto sacerdote, arcivescovo e cardinale», aveva detto.

Successivamente, «d’intesa con il Santo Padre», nel maggio scorso O’Brien aveva lasciato la Scozia «per alcuni mesi di rinnovamento spirituale, preghiera e penitenza». Il suo successore in qualità di arcivescovo di St.Andrews ed Edimburgo, Leo Cushley  ha scritto a componenti del clero invitandoli a collaborare nell’ambito dell’inchiesta.

http://vaticaninsider.lastampa.it/nel-mondo/dettaglio-articolo/articolo/scozia-scottland-escocia-33243/

Advertisements