SAVONA, PEDOFILIA: non solo vescovi omertosi, anche assessori – scout.

L’intervento shock di Christian Abbondanza che durante il congresso provinciale dell’ARCI pietrifica Isabella Sorgini, cognata del noto pedofilo don Nello Giraudo, nonchè assessore ai servizi sociali del comune di Savona.

Abbondanza, ricorda all’assessore Sorgini durante il suo discorso in materia di Diritti dei minori, che era proprio lei una delle responsabili del campo scout dove nel 2005 il cognato, don Giraudo, abusò della vittima per la quale patteggiò 1 e 6 mesi.

Sarà per questo motivo che la politica savonese si diede latitante di fronte al dramma dei cittadini ?

Leggi memoria integrale dell’avvocato Marco Russo, legale del Giraudo

Di seguito l’estratto dell’articolo pubblicato sul sito di informazione NININ. (Articolo completo)

Ricorda che se si parla tanto di Diritti dei minori, la battaglia contro la pedofilia, piaga profonda nel savonese, non è considerata una priorità, se non dalla Procura che invece continua ad indagare e far emergere i casi di abusi commessi, a partire da quelli con responsabili i prelati. Abbondanza guarda l’ass. Sorgini seduta in prima fila, mentre affonda sulla grave e intollerabile ipocrisia e responsabilità di coloro che sapendo chi sono i pedofili, come nel caso di Don Nello Giarudo (cognato della Sorgini), hanno taciuto e li hanno così protetti, permettendogli, ad esempio, di continuare la loro “caccia” ai bambini nei campi scout. La Sorgini è pietrificata, forse le tornano in mente quei passaggi della Memoria difensiva di Don Nello Giraudo in cui veniva indicata proprio lei tra i principali responsabili del campo scout dove Don Giraudo – come accertato dalla procura di Savona – compiva i suoi abusi”.

Il video dell’intervento di Christian Abbondanza, il quale si rivolge all’assessore Isabella Sorgini, presente al congresso ARCI.

Advertisements