CEI. Preti pedofili: “i vescovi sono come padri, delle vittime e dei preti”, Padri sanguinari che proteggono e non denunciano i carnefici dei figli

 Preti pedofili: Cei, “I vescovi sono dalla parte delle vittime”

14:52 31 GEN 2014

(AGI) – CdV, 31 gen. – “Il vescovo non e’ un pubblico ministero, e’ molto di piu’: davanti alle denunce di abusi sessuali e’ il padre della vittima. Ed e’ padre anche dell’accusato”. Il nuovo segretario della Cei, monsignor Nunzio Galantino usa questa immagine forte (che nel diritto canonico e’ quella del “buon padre di famiglia” che ha il dovere giuridico di agire per impedire delitti e ingiustizie, anche se compiuti dai suoi figli) per spiegare il crinale difficile nel quale si trova la Chiesa nell’indicare con le linee guida le modalita’ di reazione ai casi di preti pedofili. Il Consiglio Episcopale Permanente, spiega il neo segretario Cei nella sua conferenza stampa, ha recepito le indicazioni date dalla Congregazione della Dottrina della fede, e le linee guida italiane stanno per essere pubblicate. “Quando le avrete – promette ai giornalisti – vedrete che i vescovi sono dalla parte delle vittime, anche se non escludono che possano esservi a volte false accuse e che in quel caso bisogna tutelare l’accusato: e’ accaduto in Italia anche che un sacerdote si togliesse la vita per essere stato accusato ingiustamente, ed e’ emerso solo dopo la sua morte che le accuse erano false”.

http://www.agi.it/cronaca/notizie/20140131…e_delle_vittime

Advertisements