Prostituzione minorile, prima udienza al Tribunale di Sciacca per l’ex parroco Davide Mordino

Prostituzione minorile, prima udienza al Tribunale di Sciacca per l’ex parroco Davide Mordino
by admin • 17 luglio 2013

Al via stamattina al Tribunale di Sciacca il processo a carico di Davide Mordino, l’ex parroco della Basilica di San Calogero.

padre_davide_mordino1Prima udienza, stamattina, al Tribunale di Sciacca per il processo nei confronti di Davide Mordino, l’ex parroco della Basilica di San Calogero, accusato di prostituzione minorile. Avrebbe compiuto atti sessuali con numerosi minori di eta’ compresa tra i 14 e i 18 anni in cambio di denaro, somme che variavano da 50 a 300 euro, ma anche la promessa di agevolare un loro ingresso nel mondo dello spettacolo e della televisione .

Il Tribunale, presieduto da Andrea Genna, ha accolto la richiesta di costituzione di parte civile presentata dai legali dei familiari di tre delle sette presunte vittime degli abusi sessuali, gli avvocati Carmela Re e Pietro Casandra. All’udienza era presente Davide Mordino, assistito dagli avvocati Agnello e Lizio. Il processo, che si svolge a porte chiuse, è stato aggiornato al 18 settembre.

Il rinvio a giudizio dell’ex sacerdote era stato disposto il 26 giugno scorso dal Giudice per le Udienze Preliminari del Tribunale di Palermo Marina Petruzzella, accogliendo la richiesta avanzata dalla Procura della Repubblica del capoluogo siciliano. L’indagine nei confronti di Fra Davide Mordino è scaturita da una intercettazione telefonica nell’ambito dell’operazione antidroga denominata “Mata Hari”. Una conversazione tra il sacerdote ed uno dei giovani indagati che destò sospetti e indusse gli inquirenti ad aprire un’ichiesta nei suoi confronti poi passata per competenza alla Procura della Repubblica di Palermo. Nel frattempo padre Davide era stato trasferito e le voci di un suo coinvolgimento in una torbida vicenda di abusi sessuali si erano diffuse a Sciacca, generando vari commenti e anche iniziativa di sostegno nei suoi confronti. Era tornato a Palermo, sua città natia, dove è stato arrestato nel luglio dello scorso anno e ridotto allo stato laicale dalla chiesa. A rappresentare l’accusa al processo che è iniziato oggi il Pubblico Ministero Laura Vaccaro. Davide Mordino ha sempre respinto le infamanti accuse a suo carico.

http://rmk.italiabit.net/?p=6519

Advertisements