Prete ubriaca ragazzino 12enne e lo violenta. Arrestato

Si dichiara colpevole il prete pedofilo dell’Oregon

Il reverendo Angel Armando Perez accusato di molestie sessuali e di aver indotto un minore a bere alcolici.

LO SCANDALO – La storia è cominciata ad agosto con un ragazzino di 12 anni che scappava dalla casa del reverendo in una cittadina al Sud di Portland, inseguito dallo stesso. La diocesi di Portland è stata la prima negli Stati Uniti a dichiarare bancarotta e in questo caso ha agito con rapidità rimuovendo il sacerdote dalle sue funzioni.

LA TRAPPOLA – Perez avrebbe invitato il giovane a casa dopo una funzione seguita a una festa in parrocchia alla St. Luke Catholic Church di Woodburn, dopo di che lo avrebbe fatto bere e quando questi si è addormentato, lo avrebbe spogliato.

L’ABUSO – Il giovane ha raccontato di essersi svegliato con il prete che gli toccava i genitali mentre scattava foto con il suo telefonino. Perez, che ha 47 anni, è stato condannato a sei anni di reclusione e al processo ha detto di non ricordare nulla di quanto accaduto, perché sarebbe stato ubriaco.

Advertisements