CASO CHIARENZA – PEDOFILIA: IL VESCOVO RASPANTI INCONTRA TEO PULVIRENTI

CASO CHIARENZA – PEDOFILIA: IL VESCOVO RASPANTI INCONTRA TEO PULVIRENTI

New York, qualche fermata di metro, un bus..è la distanza che separa Mons Nino Raspanti da Teo Pulvirenti. Finalmente, dopo mesi dallo scandalo pedofilia che ha scosso la comunità di Acireale, il Vescovo della diocesi è pronto ad incontrare Teo, la vittima, una delle tante, il primo, speriamo non l’unico, ad aver rotto il silenzio omertoso che generalmente si caldeggia tra le mura ecclesiali quando si tratta di pedofilia.

Un incontro moderato, assolutamente coerente con la linea tenuta fino ad ora dal Vescovo Raspanti: allontanamento del sacerdote, massima collaborazione, raggiungimento della verità.

Non ha timore Teo perché lui non racconta semplicemente la sua verità, lui È la verità, è la prova vivente dell’abuso e alla domanda ” Mons. Lei mi crede? ” uno sguardo rassicurante quasi lo accarezza: ” Perché non dovrei crederle ? ” .

In mano la dichiarazione scritta raccolta da La Caramella Buona e fornita al Vescovo già a suo tempo, Teo la rivive, di nuovo, la digerisce e firma mettendo nero su bianco tutta la sua dignità di uomo e non di vittima perchè oggi Teo non si sente più tale. Ci si guarda negli occhi, ci si capisce. Ci si saluta. ” Mi sento sereno ” – mi dice – e sorride, come suo solito. Questo è Teo, questa la verità.

Acireale, Roma, New York, quante tappe per una sola vicenda del resto, lontano dagli occhi, lontano dal cuore.. Ma è ad Acireale che si deve far ritorno, nella giusta sede, per la giusta causa.

Ufficio stampa La Caramella Buona

CASO CHIARENZA – PEDOFILIA: IL VESCOVO RASPANTI INCONTRA TEO PULVIRENTI

Advertisements