Violenza sessuale: no ad arresti domiciliari prete arrestato

Il parere negativo era stato espresso anche dal pm
16 marzo, 17:49

(ANSA) – COMO, 16 MAR – Il Gip di Como Maria Luisa Lo Gatto ha respinto la richiesta di arresti domiciliari presentata dai legali di don Marco Mangiacasale, il sacerdote comasco, economo della Curia, arrestato dieci giorni fa per violenza sessuale ai danni di una ex parrocchiana minorenne. La decisione non era inattesa, dopo il parere negativo espresso anche dal pubblico ministero, che temeva un inquinamento delle prove. I legali avevano chiesto gli arresti domiciliari in una struttura religiosa fuori dalla Lombardia ma, evidentemente, anche il gip ritiene al momento inadeguata un’attenuazione della custodia cautelare. (ANSA).

http://www.ansa.it/web/notizie/regioni/lombardia/2012/03/16/visualizza_new.html_132974123.html

Advertisements